Catene auto a bordo, sai come montarle nel modo corretto? Guarda il VIDEO tutorial


Acquistando le catene da neve puoi evitare le sanzioni previste dal Codice della Strada ma sei sicuro di sapere come montarle correttamente sulla tua auto? Ecco un video in cui il team di eBay spiega con precisione come farlo


Il grande freddo è arrivato, dando ufficialmente il via al periodo che come ogni anno impone agli automobilisti di montare gli pneumatici invernali o di tenere le catene da neve a bordo. Se sei tra quelli che hanno scelto la seconda opzione, evita di smontare la tua auto e guardati questo video tutorial realizzato dal team di eBay utile a capire come montarle nel modo corretto.

Pneumatici Invernali e Catene a Bordo 2017, non dimenticare l’obbligo per evitare sanzioni da €85 a €338


L’inverno è alle porte e, come ogni anno, scatta in questo periodo l’obbligo per gli automobilisti di montare pneumatici invernali o di tenere a bordo le catene da neve per poter circolare su circa il 30% delle strade italiane.


Lo scorso 15 novembre 2017 è scattato l’obbligo di montare pneumatici invernali o di mettere le catene da neve nel vano bagagli per poter circolare su parte della rete stradale nazionale. Per gli inadempienti sono previste sanzioni più o meno aspre, ma la sicurezza rimane sempre il motivo più importante per adeguarsi e tutelare se stessi, la propria vettura e, soprattutto gli altri.

Vuoi sfruttare il Black Friday per personalizzare la tua auto? Bene, ma occhio alle truffe!


Vi proponiamo oggi una serie di consigli, diffusi da una delle aziende leader nel campo della sicurezza informatica, su come evitare truffe e raggiri in questa giornata mondiale di sconti sul web!


Oggi molti siti di vendita online stanno proponendo prodotti per auto e moto (e non solo) a prezzi scontati. Altrettanti, purtroppo, ne stanno approfittando per rifilare truffe e raggiri: vi proponiamo quindi i consigli di Barracuda Networks, azienda leader della sicurezza informatica, per evitare di finire nelle grinfie dei cyber criminali.

Simulatori di Guida riconosciuti dal Ministero, l’Italia si adegua alle direttive europee


L’impiego didattico dei simulatori di guida sarà elevato a strumento di alta qualità, compatibile quindi per effettuare guide certificate. Nella direttiva del Ministero vengono descritti i requisiti che i simulatori dovranno avere: ancora distanti dai modelli attuali, ma ci siamo quasi


La simulazione di guida ha affascinato tutti sin dal suo arrivo in Italia, offrendo ai candidati per il conseguimento di qualsiasi patente la possibilità di approcciarsi alla guida in totale sicurezza. Molte autoscuole già offrono la possibilità di utilizzare tali simulatori, anche se i requisiti imposti dall’Unione Europea per poter inserire ufficialmente questi strumenti nei programmi didattici potrebbero essere elevati e quindi molto dispendiosi.

Strisce pedonali che ‘fluttuano’ o alimentate da pannelli fotovoltaici: le soluzioni più stravaganti applicate alla sicurezza stradale


L’innovativa quanto stravagante applicazione degli effetti ottici e della tecnologia agli attraversamenti pedonali ha già prodotto risultati incoraggianti in giro per il mondo, e non è escluso che certe novità possano un giorno arrivare anche in Italia: scopriamo cosa sono e come funzionano


La sicurezza dei pedoni rappresenta uno dei punti centrali su cui è stato fondato il Codice della Strada, con la conseguente redazione di leggi finalizzate a proteggerli dal traffico. Protagoniste di questa tema sono state finora le strisce pedonali, che tutti conosciamo bene, almeno nella loro forma ‘tradizionale’ presente nelle nostre strade.

Sicurezza, secondo uno studio su 949 autotrasportatori l’insonnia raddoppierebbe i rischi durante la guida


Lo studio ha certificato una connessione tra l’insonnia e la sicurezza stradale, per questo molte aziende dell’autotrasporto hanno già avviato programmi di formazione sui propri dipendenti per evitare tali disagi.


Tutti conosciamo i rischi collegati ai colpi di sonno durante la guida, che ogni anno innescano molti incidenti stradali. Per questo molte case produttrici di auto hanno iniziato a sviluppare avvisi, sia sonori che visivi, utili ad evitare tali episodi. L’università di Genova ha invece voluto indagare sulla relazione tra la sicurezza stradale ed un altro disagio legato al sonno: l’insonnia.