Bambini in viaggio, i 7 consigli per difenderli dal mal d’auto secondo la Fondazione Ania e Bambino Gesù


Ipersensibili e delicati, i bambini vanno protetti seguendo delle azioni precise quando si affronta un viaggio in auto, specialmente se di media o lunga durata. Ecco cosa consigliano l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù e la Fondazione ANIA


In prossimità delle vacanze in molti decidono di raggiungere la propria destinazione in auto insieme a tutta la famiglia. Chi ha bambini piccoli deve però provvedere a delle accortezze speciali, come confermano l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù e della Fondazione ANIA (Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici) in uno speciale del nuovo numero del magazine digitale “A scuola di salute”.

Disponibile anche in Italia la segnalazione degli autovelox fissi e mobili su Google Maps


Attiva per ora su dispositivi Android, questa funzione è ora disponibile anche su Google Maps Italia, grazie alla quale si possono conoscere in tempo reale le posizioni degli autovelox sia fissi che mobili


Scaricando la versione più aggiornata dell’app Google Maps su un dispositivo Android è ora possibile ricevere delle segnalazioni sulla presenza degli autovelox, sia fissi che mobili, sulle strade italiane. Questa funzione, disponibile da tempo negli Stati Uniti, è arrivata anche nel nostro Paese. Per la versione compatibile con iOS bisognerà invece aspettare ancora un po’ di tempo.

Per guidare una moto d’acqua serve la patente? La risposta è si, ecco quale conseguire


La moto d’acqua è a tutti gli effetti un natante da diporto di lunghezza inferiore a 4 metri. Per guidarla serve quindi la patente nautica e non puoi allontanarti più di un miglio (1,6 Km circa) dalla costa.


È in arrivo l’estate e quando ti troverai in spiaggia con il sole, gli occhiali ed una bella bevanda fresca in mano cosa potrebbe rendere ancora più divertente la tua giornata? Magari un bel giro su una moto d’acqua! Ma attenzione, per poterla noleggiare devi conoscere prima alcune cose.

Imbarcare l’auto su navi o traghetti, consigli utili per non commettere errori


Stai prenotando una nave o un traghetto e pensi di imbarcare la tua auto? Abbiamo raccolto per te una serie di consigli per non avere brutte sorprese prima, durante e dopo il viaggio.


In molti state già pensando alle ferie estive, iniziando ad organizzare il viaggio e prenotare la vacanza. Questo articolo è rivolto a chi desidera visitare un’isola con la volontà di imbarcare la propria auto su navi o traghetti. Ecco quali sono le regole per un corretto imbarco ed una traversata sicura.

Le cinture di sicurezza salvano la vita, soprattutto a chi siede nei sedili posteriori: eppure in Italia ancora pochi la usano


In Italia un guidatore su cinque non indossa la cintura di sicurezza mentre per i passeggeri posteriori la media è ancora più critica: solo uno su due ne fa uso, nonostante siano proprio quelli i posti più pericolosi in caso di incidente, anche a bassa velocità


Allacciare le cinture di sicurezza, soprattutto quelle nei sedili posteriori, è purtroppo visto spesso come un eccesso di sicurezza, a volte quasi come un fastidio. Lo confermano le ultime statistiche, che vedono l’Italia come fanalino di coda in Europa per quanto riguarda l’abitudine ad allacciare le cinture di sicurezza: un solo guidatore su cinque lo fa abitualmente, mentre solo un passeggero su due lo fa quando siede nei sedili posteriori. Non sapendo che sono proprio questi ultimi a rischiare di più in caso di sinistro, anche a basse velocità, potendo ferire loro stessi e, molto più facilmente di chi siede davanti, ferire anche chi siede intorno a loro.

È ora di rimontare gli pneumatici estivi: ecco come controllare se sono in ancora in buone condizioni


Il prossimo 15 maggio scadrà il termine ultimo per sostituire gli pneumatici invernali: prima di montare di nuovo quelli estivi ricordati però di controllarne lo stato di usura.


Il prossimo 15 maggio 2019 scadrà il periodo di tolleranza previsto dalla legge per cambiare gli pneumatici invernali e sostituirli con quelli estivi. Prima di far montare quelli lasciati a riposo finora, oppure comprarne di nuovi dal proprio gommista di fiducia, è importante valutare lo stato di usura. Per farlo bastano pochi secondi.