Patente A, come ottenere il documento per guidare un motociclo

La patente A è il documento che ci occorre per guidare i motocicli.
In città la moto è la soluzione migliore al traffico cittadino e il mezzo che i nostri ragazzi prediligono per acquisire un po' d’ indipendenza dai genitori.
Prima di pensare all’acquisto del mezzo, è importante conoscere tutte le regole del Codice della Strada in fatto di guida delle due ruote.

Esistono tre tipi di patente A:
 In base alla cilindrata distinguiamo tra:
La patente A1 è conseguibile dai 16 anni e autorizza alla guida di motocicli con cilindrata massima di 125 cm³, con una potenza massima di 11 kW e un rapporto potenza/peso non superiore a 0,1 kW/kg.
Inoltre è possibile guidare tricicli di potenza non superiore a 15 kW/km.
La patente A2 è conseguibile dopo i 18 anni di età, e autorizza alla guida di motocicli con potenza non superiore ai 35 kW e un rapporto potenza/peso non superiore a 0,2 kW/kg
Infine abbiamo la patente A, o A3 che autorizza alla guida di tutti i motocicli, e può essere presa all’età di 24 anni (il limite di 20 anni è valido solo per chi è già in possesso della patente A2 da almeno 2 anni).
La patente A va rinnovata ogni 10 anni fino ai 50 anni, successivamente ogni 5 anni.

Se si è già in possesso della patente B, come fare a prendere la A?
Buone notizie per chi è già in possesso della patente B e non vuole rinunciare o per comodità o per passione a guidare una moto.
Dato che l’esame teorico è lo stesso per entrambe le patenti, il candidato dovrà sostenere solo l’esame pratico.
Occorrerà iscriversi alla Motorizzazione o presso una Scuola Guida: una volta consegnati tutti i documenti, i bollettini e i certificati richiesti, dopo la consegna del Foglio Rosa, potrete esercitarvi con un istruttore o da soli, ma in luoghi pochi frequentati.
Se si decide di fare l’esame da privatista, si deve essere in possesso per l’esame di una moto propria, prestata o noleggiata che risponda a determinati requisiti di peso e cilindrata.

In cosa consistono le prove di esame per il conseguimento della Patente A?
Nel conseguire la patente A il candidato dovrà superare due prove, teorica e pratica.
La prova teorica consiste nel rispondere correttamente (le risposte errate possono essere massimo 4) a un questionario informatizzato composto da 40 domande in 30 minuti.
Al superamento del teorico, che può essere sostenuto due volte nell’arco dei sei mesi, vi verrà rilasciato il Foglio Rosa.
L’esame pratico prevede due prove, una su pista chiusa e una su strada urbana o extraurbana, mentre l’esaminatore e l’istruttore seguono in auto l’esaminato dando indicazioni attraverso un auricolare. Importante: l’accesso alla prova è permesso solo se provvisti di abbigliamento adeguato, quindi casco, guanti, giacca con protezioni, scarpe chiuse.
Un vero biker non dimentica mai di indossare le protezioni!